OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Museo Mas, Anversa

Un gioco di ombra e luce

Il museo Ann De Stroom di Anversa (museo MAS), mostra oggetti d’esposizione sulla storia fiam-minga. Si trova all’interno di una torre alta 60 metri, che dal punto di vista architettonico ricordano i silos della città del XIX secolo che hanno caratterizzato anche l’aspetto del quartiere vicino. I singoli piani sono stati sovrapposti rispettivamente l’uno sopra l’altro di un quarto di giro e formano un im-pressionante torre a spirale. Passando per gli otto piani, i visitatori vengono portati ancora più in alto fino al tetto, dove li aspetta una vista mozzafiato su Anversa.

Il lato esterno dell’edificio è realizzato in pietra rossa proveniente dall’India. La facciata in pietra è rivestita di 3.000 mani di alluminio, che brillano nella luce del sole e rappresentano un omaggio al sim-bolo della città di Anversa. Nei locali interni della costruzione senza finestre, la luce del giorno entra attraverso vetrate a tutta altezza, che, grazie alla loro forma ondulata, assumono un effetto di tende in vetro. La forma ha lo scopo di ricordare le onde del fiume Schelde che attraversa Anversa per finire nel Mare del Nord. I singoli elementi dalle dimensioni di rispettivamente 5,5 x 1,8 m hanno una profondità di 60 cm. Grazie alla stabilità geometrica del vetro chimicamente pretensionato e curvato a cilindro è stato possibile rinunciare al telaio. La leggera tenda in vetro ondulato forma un contrasto con la pesan-te facciata in pietra e offre trasparenza, contrariamente alla massiccia pietra naturale. In questo modo, gli architetti responsabili Neutelings Riedijk hanno creato un gioco di luce e ombra.