Louis Vuitton Fondation, Parigi

Barca a vela in vetro nel centro di Parigi

Nel cuore del “Jardin d’Acclimacion” a Parigi, nel parco cittadino Bois de Boulogne, si trova la “Louis Vuitton Fondation”. Al suo interno viene messo in mostra, su una superficie espositiva di 3.850 metri quadrati, una grande collezione di arte contemporanea. L’impressionante involucro dell’edificio è stato progettato dall’archetto Frank O. Gehry. Nella realizzazione, l’archettetto canadese-staunitense, che è noto per la sua archiettura decostruttiva, si è lasciato ispirare dalla luminosità dell’architettura del vetro e del giardino del XIX secondo. Il vetro è per lui il materiale più importante dell’edificio, in quanto conferisce allo stesso  trasparenza e, a causa dei riflessi, la capacità di movimento e cambia durante la giornata a seconda della luce.

La “Louis Vuitton Fondation” è stata posizionata ai bordi di un giardino d’acqua appositamente realizzato. Consiste in un ammasso di blocchi bianchi avvolti da dodici giganti vele di vetro supportate da travi di legno, realizzate con un totale di 13.400 metri quadrati di vetro. Le superfici delle vele del museo sono state ripartite con un reticolo ortogonale, geodetico in elementi di vetro rettangolari delle dimensioni di ca. 3 x 1,5 m. Le vele sono servite da modello per lo yacht da corsa americano “Susanne” dell’anno 1911. Le 3.600 lastre di vetro prodotte da Sunglass Industry sono per lo più rettangolari e prevalentemente curvate a cilindro. Per alcuni punti impossibili da coprire con vetri cilindrici, è stato sviluppato appositamente la curvatura a caldo del vetro von due raggi di curvatura differenti lungo un bordo.

I vetri di sicurezza sono composti di una lastra da 6 e 8 mm con stratificazione e serigrafia, in quanto  il requisito per la vela era la protezione solare limitata e un fluido effetto esterno parzialmente trasparente. La “Louis Vuitton Fondation” è stata inaugurata in ottobre 2014 e oggi fa parte dei luoghi d’interesse più attraenti di Parigi.