Sunglass

Nei suoi quasi 30 anni di attività, Sunglass ha sperimentato i possibili criteri di concezione, di realizzazione e di applicazione del vetro curvo, dai diversi settori industriali alle più ardite manifestazioni dell’architettura contemporanea.
L’azienda si è confrontata nel tempo con i cambiamenti che si sono imposti non solo dal punto di vista tecnico, ma anche per quel che riguarda il modo di concepire un materiale che ha completamente ribaltato la sua funzione decorativa e funzionale fino a diventare uno dei protagonisti indiscussi all’interno del mondo e delle città che abitiamo.
A partire dal 1986, con la significativa facciata di Le Monde a Parigi, Sunglass ha affrontato i problemi posti dai cambiamenti che il vetro, elemento divenuto caratterizzante, sostanziale e totalmente visibile, ha imposto ai tradizionali sistemi di strutture portanti.
In questo senso, Sunglass è da sempre a completa disposizione del cliente, dal momento che ogni progetto architettonico può generare un sistema strutturale nuovo e diverso. Lontana dunque dalla logica di una progettazione legata agli standard di riferimento, l’azienda si è dotata di tutti gli strumenti tecnici necessari a rispondere alle esigenze degli architetti, degli studi di progettazione e dei committenti.
Le grandi opere sin qui realizzate consentono di affermare che un mondo dove è l’architettura del vetro a guidare la tecnica strutturale è finalmente possibile. Le sfide, tuttavia, non sono finite : molti sono i progetti prestigiosi che ancora segneranno il cammino dell’azienda. Entro i prossimi due anni, altre grandi realizzazioni vedranno la luce. In particolare, Sunglass sarà presto protagonista di una delle opere più straordinarie della contemporaneità, La Fondation Louis Vuitton progettata dall’architetto Frank Gehry. Una nuvola dentro Parigi, generata da 12 vele tridimensionali per un’ampiezza di 13.500 m2, sarà probabilmente la prova definitiva della consacrazione del vetro.

 

630-BC-VD-NY-UE-10-04-06light
454-MG2762
367-arhos5